Nella Valle del Sele, un giardino delle meraviglie... 

 

 

SAPRI-VALVA-SAPRI 

Km.240,4 ore + soste 

Percorso stradale : 

Da Sapri dirigersi sulla S.S.n104 direzione Lagonegro, Bivio s.s.n.585 svoltare a sinistra direzione Salerno fino all'innesto della A3 direzione nord. Uscita Contursi Terme ,Superstrada Fondo Valle del Sele uscita Oliveto Citra dirigere verso Valva per circa 7 Km. 

Breve storia : 

Antico centro di epoca romana "vicus" abbandonato ai piedi della montagna e ricostruito più a valle dopo la conquistata dei normanni. Il guerriero Gozzolino fu il capostipite della Famiglia Valva che solo nell'800 prese il nome d'Ayala. Il destino di Valva si è intrecciato con i Cavalieri dell'Ordine di Malta che da oltre 900 anni si dedicano all'assistenza a profughi o bisognosi. In questi luoghi importante è stata la loro presenza e l'opera nella ricostruzione dopo il sisma del 1980. I Cavalieri del Sovrano militare ordine ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme , di Rodi e di Malta (SMOM) conservano ancora delle proprietà ed una Cappella. 

Da vedere : 

Villa d'Ayala Suggestivo parco posto intorno al Castello del Marchese D'Ayala-Valva, ricco di sculture e splendide sistemazioni di giardini all'italiana riccamente colorati da fiori e piante. Boschetti incantevoli e romantici impreziositi da sculture mitologiche che completano ed arricchiscono le scenografie naturali. L'Odeon, in particolare, composto da siepi a degradare, lascia intravedere busti marmorei di scenografici spettatori che riempiono di vita lo scenario come in ascolto di una perenne musica interiore. Nel giardino del Castello interessanti e numerosi i busti di nobildonne, che la maestria scultorea dell'artista ha saputo fermare, come in una istantanea, il carattere del soggetto, gli abiti, gli ornamenti e le acconciature proprie dell'epoca . (visite guidate 1 giugno/30 settembre Venerdì, Sabato e Domenica 9-13 e 17-20 - Informazioni Pro Loco 0828.796510) Il borgo medievale, oggi restaurato dopo il sisma del 1980 con caratteristici portici e viuzze elegantemente lastricate. Il Rione Dogana con la caratteristica Cantina Chiesa di S. Giacomo Chiesa di S. Antonio Chiesa di S.Maria degli Angeli 

Si consiglia di : 

Dedicare una intera giornata alla visita di Valva e possibilmente di rimanere fino a sera per partecipare ai concerti nel parco, di sicuro indimenticabili.

<indietro

testi e foto:  Angelo GENTILE © 2000 - 2014

Riproduzione vietata

Valva, panorama dei campi e montagna che sovrasta l'antico abitato

 

Valva, Villa d'Ayala 

busto marmoreo

Valva, l'ingresso al parco d'Ayala

Valva, Villa d'Ayala Le Muse

Valva, l'Odeon